I Do in Italy at Vinitaly 2015

_MG_3021

Anna Marinello-Founder, I Do in Italy

Fantastic experience for “I do in Italy” during the Vinitaly 2015 in Verona, with professionals from 140 countries.
“The result achieves the goal that we had set ourselves. Thanks to an increase of 34% in investments dedicated to incoming promotions and cooperation with the Ministry of Economic Development, the Italian Trade Agency-ICE and the Ministry for Agricultural, Food and Forestry Policies, we further boosted the already high involvement of foreign buyers,” said Ettore Riello, President of Veronafiere.
_MG_2882
Total visitors came to about 150,000, but compared to the past there were more from the Far East, especially Thailand, Vietnam, Singapore and Malaysia. Mexico and Africa also grew, with interesting new entries such as Cameroon and Mozambique. Even North Africa performed well, with a recovery by of Egypt, Tunisia and Morocco both for wine and olive oil at Sol&Agrifood.
The event was attended by more than 2,600 journalists from 46 countries.
Below some pictures from stands of partners and friends!
_MG_2891

Anna Marinello visit the stand of Cantine Gravanago-(Oltrepo Pavese)

_MG_2900

Anna Marinello at stand of Cantine Gravanago

_MG_3001

Anna visit the stand of Cantina Croce di Mezzo (Chianti, Tuscany)

Lunedì 23 marzo, “I do in Italy” ha varcato la soglia di Verona Fiere per prendere parte alla kermesse del vino più famosa d’Italia. Una fiera dai grossi numeri che attrae ogni anno i principali attori del mondo vinicolo. Siamo onesti, chi vuole parlare di vino, o vuole che del suo vino si parli, a Vinitaly c’è. Produttori, consorziati, venditori, buyers, semplici appassionati.

_MG_2988Quest’anno gli operatori professionali son arrivati da 140 Paesi, ben 20 in più rispetto al 2014. «Il risultato centra l’obiettivo che ci eravamo prefissati. Grazie all’aumento del 34% degli investimenti dedicati all’incoming e alla collaborazione con il Ministero dello Sviluppo economico, l’Agenzia-ICE e il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, abbiamo aumentato la già alta partecipazione di buyer stranieri», ha affermato Ettore Riello, presidente di Veronafiere.

_MG_3014

In totale i visitatori sono stati circa 150mila, ma rispetto al passato c’è più Far East, con Thailandia, Vietnam, Singapore, Malesia. Crescono il Messico e anche l’Africa, con new entry interessanti come Camerun e Mozambico. Bene pure il Nord Africa, con la ripresa di Egitto, Tunisia e Marocco sia per il vino che per l’olio extravergine di oliva di Sol&Agrifood.
La manifestazione è stata seguita da oltre 2.600 giornalisti da 46 nazioni, un grande successo!
 Thank You
I Do in Italy

 

// Show/Hide share links if ( $ti_option['single_social'] == 1 ) { ?>